$
0
 
Il tuo carrello è vuoto

Treviso, una città avvolta dalle acque

e Sacile il “giardino della Serenissima”

€ 90,00
Partenza da: Bagnacavallo, Faenza, Imola      
Periodo: 09/11/2019      
Durata: 1 giorno      
Regione: VENETO      
Località: Treviso e Sacile      
Descrizione
 
Gallery
 
Video
 
=
Programma Dettagliato
 

Sacile, la città-porta del Friuli, con le sue eleganti architetture veneziane che si specchiano nelle placide, trasparenti acque del fiume Livenza e che le hanno valso il titolo di “Giardino della Serenissima” sia perché la sua storia in passato si è incrociata con quella di Venezia, sia per le sue bellezze architettoniche e paesaggistiche. Una passeggiata nel centro storico, sviluppato sulle sponde del fiume, vi farà scoprire la grazia cinqueseicentesca dei palazzi nobiliari di Piazza del Popolo, della Loggia Municipale, del Duomo di S. Nicolò, della Chiesetta della Pietà e del il cinquecentesco Palazzo Ragazzoni con gli interni magnificamente affrescati. La Sacile di oggi risale all’età rinascimentale e moderna, che è anche l’età dell’oro della Repubblica Veneta, alla cui “serenissima” ombra la città-porta del Friuli si sviluppò, a partire dal 1420. Pranzo in ristorante.

Treviso, capoluogo veneto della Marca Trevigiana, declamato dai poeti come “città cortese”, ricco di canali, ponti e piazze. È una terra dove si respira un’atmosfera di calma e di serenità, la stessa che, nel Settecento, indusse l’aristocrazia veneziana a scegliere il Trevigiano come luogo ideale di villeggiatura. Il centro storico, circondato da una possente cinta muraria e ricostruito dopo i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, si presenta come un labirinto di strade fiancheggiate da passerelle arcate. I palazzi medievali e rinascimentali e le case con le facciate dipinte fanno di Treviso una vera rappresentante dell'arte e dell'architettura italiana. Il Duomo è un magnifico esempio di una complessa stratificazione di stili architettonici dovuta alle numerose ristrutturazioni subite in epoche diverse.